SCRIVICI

Prodotti Parafarmaceutici On Line

I chemioterapici naturali di ParaFarmacia OVF


Una giusta alimentazione aiuta a vivere meglio, sia fisicamente che psicologicamente. Una giusta alimentazione aiuta il nostro organismo a rimanere in forma e, quando sottoposto a stress piuttosto importanti, a rispondere positivamente.

 

Prodotti Parafarmaceutici On Line: I chemioterapici naturali

Da anni in prima linea nella promozione della giusta alimentazione e della medicina naturale, da ParaFarmacia OVF, sia nei punti vendita di Via dell’Aeroporto 82 e Viale Trieste 72, che nello shop online, ogni cliente troverà un’ampia gamma di chemioterapici naturali.

Crediamo infatti fortemente che l’alimentazione e i prodotti della natura siano un validissimo aiuto per la prevenzione e la cura del cancro. Curcumina, Boswellia serrata, Polidatina, Ruta graveolensis, Calcarea fosforica, Sulforafano, Tamoxifene sono solo alcuni degli elementi naturali che, oggetto di studi scientifici, sono stati inseriti tra quelli che concorrono alla lotta contro il cancro.

 

Prodotti Parafarmaceutici On Line: l’Artemisia Annua

Usata nella medicina cinese millenni fa e poi dimenticata per un lungo periodo, l’Artemisia Annua fa l’ingresso nel nostro millennio negli anni ’70 quando, al ritrovamento di alcuni manoscritti che ne decantavano le grandi proprietà antimalariche, alcuni ricercatori incominciarono a studiarne gli effetti sull’organismo umano.

CSS Dagli studi effettuati si notò come l'artemisinina, estratta dall’Artemisia Annua L., reagisse alle alte concentrazioni di ferro contenute nel parassita della malaria. Entrando in contatto con il ferro, infatti, ne derivava una reazione chimica che deponeva atomi caricati, i radicali liberi, i quali attaccavano le membrane cellulari, smembrandole e ammazzando il parassita della singola cellula.

Quale migliore occasione per il Prof Henry Lai per dimostrare come poter combattere il cancro con gli elementi naturali! Come spiegava, infatti, le cellule cancerose hanno bisogno di molto ferro per replicare il DNA quando si dividono. Il risultato, dunque, sarebbe stata una maggiore concentrazione di ferro nelle stesse rispetto alle cellule normali. CSS

Sovvenzionato dal Breast Cancer Fund di San Francisco il professor Lai mise in atto i suoi studi, gonfiando le cellule cancerogene con il massimo di concentrazione di ferro, introducendo poi artemisinina per uccidere, in modo selezionato, il cancro. Nello studio in questione, dopo 8 ore erano rimaste solo il 25% di cellule cancerogene. Dopo 16 ore quasi tutte le cellule erano morte.

Siamo ciò che mangiamo, non c’è dubbio. Per questo è importante tornare alle origini, mangiare prodotti sani e naturali, e aiutare il nostro organismo evitando di ingerire troppe sostanze chimiche, contenute nei farmaci tradizionali. Nasciamo dalla terra: solo la terra sa darci i frutti necessari alla nostra ottimale sopravvivenza.

CONTATTO

Via dell'Aeroporto, 82 , Roma, , Italia Telefono: 06 764554

Contattaci